Le migliori VPN per l’Italia del 2018

Il motivo per il quale è utile scegliere un VPN (acronimo di Virtual Private Network ovvero una rete privata virtuale) è la possibilità di cambiare il proprio indirizzo IP, garantendo una connessione sicura a tutti i propri dispositivi. Si tratta infatti di un modo per tenere a riparo i propri dati sensibili dalla navigazione in Internet.

Un altro motivo importante è quello di avere accesso a contenuti che potrebbero non essere disponibili nel proprio paese. Gli abbonamenti ad alcuni siti, per esempio, potrebbero esservi impediti: il VPN aggira questo problema.

Ma come trovare il servizio più conveniente e più azzeccato per le vostre esigenze? Basta consultare i nostri suggerimenti in basso, che possono aiutarvi a individuare proprio ciò che cercate.

Le tre VPN più valide

CyberGhost VPN

NordVPN

ExpressVPN

cyberghost-logo

nordvpn-logo

expressvpn-log

Il nostro punteggio

10/10

9.8/10

9.2/10

Costo all’anno

49,50 dollari/18 mesi

2,75 dollari/mese

107,55 dollari/3 anni

2,99 dollari/mese

99,95 dollari/12 mesi

8,32 dollari/mese

Numero di dispositivi

7

6

3

Numero di paesi

61+

62+

94+

Numero di server

3080+

5080+

148+

Registrazione in anonimato

Pagamento in criptovaluta

Protocolli

OpenVPN, L2TP,
PPTP, SSL, TLS

OpenVPN, L2TP,
PPTP, SSL, TLS

OpenVPN, L2TP,
PPTP, SSL, TLS

Compatibile con tutti i sistemi operativi

Supporto online

Estensione per Chrome

VEDERE IL PREZZO

VEDERE IL PREZZO

VEDERE IL PREZZO

1) CyberGhost VPN

cyberghost-logo

PROS:

  • Può essere utilizzato da massimo 7 dispositivi
  • Compatibile con tutte le piattaforme
  • Grado di anonimato molto alto
  • Crittografia di alta fascia per tutti i protocolli
  • Buona ottimizzazione
  • Ci sono molte offerte speciali

CONS:

  • Niente da rilevare

Partiamo con uno dei migliori servizi VPN in circolazione, per il suo valido rapporto qualità/prezzo: CyberGhost VPN è un prodotto molto facile da installare e che permette di scegliere tra oltre 3080 server in 61 paesi di tutto il mondo.
Molto importante il livello di anonimato, che è assicurato anche per la richiesta del solo indirizzo email in fase di sottoscrizione. Pagare è facile perché possono essere utilizzate anche i Bitcoin: in ogni caso il prezzo da corrispondere sarà molto basso.
Il costo infatti si aggira attorno ai 49,50 dollari per un periodo che arriva a 18 mesi: soli 2,75 dollari al mese, dunque, una spesa che può essere affrontata anche da chi non ha a disposizione un grosso budget.

Vedere il prezzo >>

2) NordVPN

nordvpn-logo

PROS:

  • Prezzo ragionevole
  • Ben 5080 server VPN a disposizione
  • Copre fino a 6 dispositivi
  • L’interfaccia è user-friendly
  • Crittografia di alta fascia per tutti i protocolli
  • Supporto per Bitcoin, Ripple ed Etherum

CONS:

  • La connessione ai server richiede più tempo

Un altro prodotto che abbiamo potuto valutare positivamente è quello di NordVPN, che consente di iscriversi anonimamente, rispettando la vostra privacy. L’installazione è semplice ed è possibile usufruire di ben 5080 server VPN in 62 paesi.
Il servizio può funzionare su massimo 6 dispositivi e potrete pagare tranquillamente anche in criptovaluta. La crittografia di alto livello assicura la totalità della privacy mentre l’interfaccia grafica è a prova di principiante.
Un altro elemento molto convincente è il servizio “Soddisfatti o rimborsati”, in base al quale potrete ricevere indietro il vostro denaro entro 30 giorni, se non siete appagati dal prodotto.

Vedere il prezzo >>

3) ExpressVPN

expressvpn-log

PROS:

  • Server in 94 paesi
  • App per ogni piattaforma
  • Alto livello di anonimato
  • Crittografia di alta fascia per tutti i protocolli
  • Ottimizzazione valida

CONS:

  • Numero di server ridotto
  • Supporto per soli 3 dispositivi
  • Costo maggiore

Uno dei motivi per i quali abbiamo voluto inserire ExpressVPN tra i nostri consigli è la qualità e la stabilità di un prodotto apprezzato da molti utenti. L’interfaccia della quale è dotato è molto intuitiva e a prova di principiante.

L’installazione è semplice e intuitiva e in pochissimo tempo potrete selezionare uno dei 148 server VPN in 94 località nel mondo. Molto alto il livello di anonimato, come anche la crittografia, grazie a una grande varietà di protocolli.

Di grande rilievo l’ottimizzazione, valutata positivamente da tutti. Utile la presenza di un aiuto online quando necessario e la possibilità di avere un rimborso entro 30 giorni, se non si è soddisfatti del servizio.

Vedere il prezzo >>

back to menu ↑

Come trovare un valido VPN

A cosa serve un VPN

Se è la privacy ciò che vi preoccupa maggiormente, quando navigate su Internet, scegliere un VPN può aiutarvi a ottenerla. Questo sistema è infatti in grado di far rimbalzare il vostro indirizzo IP attraverso altri paesi, rendendo impossibile rintracciarvi su Internet.

Un’altra funzionalità molto importante è quella di permettervi di accedere a contenuti proibiti in alcuni paesi. Se, per esempio, siete in Giappone, non potrete vedere Netflix: grazie al VPN potrete connettervi a server di altri paesi, così da assumere un indirizzo IP autorizzato e poter quindi vedere liberamente ciò che desiderate.

Infine è da sottolineare la garanzia di una navigazione anonima, che non vi farà lasciare tracce su Internet, così da non essere rintracciati in nessun modo.

I contro

Come tutto ciò che non è gratuito, il costo può essere proibitivo se non avete un budget adeguato a disposizione. Inoltre è bene ricordare che ci sono paesi dove l’uso del VPN è illegale: non servitevene in casi del genere, perché le conseguenze possono essere anche la reclusione.

Perché non scegliere un VPN gratuito

I limiti di dati disponibili e gli annunci pubblicitari, che sarete costretti a guardare con un VPN gratuito, sono elementi che ce ne fanno sconsigliare l’impiego. La sicurezza non è garantita inoltre al 100%, per cui correreste inutili rischi nell’utilizzarli.

OpenVPN: Cos’è?

Si tratta di un protocollo molto recente e facilmente configurabile. Garantisce il massimo della sicurezza ed è un open source. Purtroppo però non è supportato da tutti i dispositivi.

L2TP/IPsec

Anche questo è un protocollo alternativo al PPTP, in quanto più sicuro. Purtroppo però è più lento, anche perché spesso i firewall lo bloccano, in quanto utilizza la porta UDP 500.

IKEv2

Creato da Microsoft e Cisco, è uno dei protocolli più sicuri in circolazione. Supporta BlackBerry e si distingue per la stabilità in caso di perdita di connessione o commutazione di rete. In generale, IKEv2 è considerato più sicuro di L2TP / IPsec, ma allo stesso tempo è un protocollo più lento di OpenVPN.

PPTP

PPTPT non è attualmente considerato sicuro perché il protocollo di crittografia MS-CHAPv2 è stato interrotto nel 2012. Per questo motivo, non è consigliabile utilizzarlo, anche se è uno dei più veloci.

SSTP

SSTP è un prodotto di Microsoft, quindi ha praticamente gli stessi vantaggi sui sistemi Windows come la connessione OpenVPN. Tuttavia, generalmente, non è ritenuto molto affidabile tra i professionisti perché produce errori, oltre a essere uno dei più lenti in circolazione.

Selezione automatica del protocollo

La maggior parte dei programmi VPN offre ai propri utenti la possibilità di avere il protocollo scelto automaticamente, così da non dover operare una decisione. Questa è ovviamente la via più veloce e facile da percorrere ma così si può finire per utilizzare un protocollo che non è proprio l’ideale per le vostre esigenze.