I migliori smartphone con una buona fotocamera 2018: recensioni e consigli su come scegliere

La maggior parte delle persone, desidera semplicemente un buon smartphone, con una fotocamera adatta per scattare selfie e foto in generale. Tuttavia, in commercio troviamo numerosi smartphone che fanno della fotocamera un vero e proprio punto di forza. Questa ampia disponibilità di dispositivi, crea confusione e rende ancora più difficile scegliere il migliore smartphone con una buona fotocamera. Ecco perché abbiamo scritto una guida semplice, che vi possa aiutare nella scelta del prodotto migliore, che rientra anche nel vostro budget.

Smartphone con una buona fotocamera

Il telefono è la fotocamera che porti sempre con te, se negli ultimi anni non lo hai aggiornato, resterai piacevolmente sorpreso da quanto siano migliorate le loro fotocamere. In effetti, è stato raggiunto il punto in cui puoi lasciare tranquillamente a casa la tua Relex, ma non tutte le fotocamere per cellulari sono uguali. Per questo ti vogliamo suggerire solo le migliori, con esse, non solo non dovrai più preoccuparti di portare con te una vera fotocamera, ma ogni cellulare, è anche uno smartphone eccezionale a sé stante!

Lenovo Moto G5S

Samsung Galaxy S7

Huawei Mate 10 Pro

Lenovo Moto G5 Plus

Samsung Galaxy S7

Huawei Mate 10 Pro

Di base e conveniente

Fascia media

Per i più esigenti

PRO

Prezzo economico

Ottimo processore

Fotocamera 12 MP

Ottimo schermo

Ottima fotocamera

Materiali di qualità

Ottime fotocamere

Bel display

Hardware potente

CONTRO

Design semplice

Niente porta Type-C

Display non luminoso

Batteria non removibile

Software migliorabile esteticamente

Jack audio assente

Memoria non espandibile

VALUTAZIONE

Un cellulare che riporta la serie Moto G un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Uno smartphone promosso a pieni voti, con margini di miglioramento.

Un prodotto impermeabile, dotato di ottime fotocamere, per appassionati di foto.

VEDERE IL PREZZO

VEDERE IL PREZZO

VEDERE IL PREZZO

Recensione: Lenovo Moto G5 Plus

Processore: Snapdragon 625 octa core da 2 GHz | RAM: 3 GB | Fotocamera posteriore: Sony IMX362 da 12 MP | Apertura diaframma: ƒ/1.7 | Fotocamera anteriore: 5 MP | Display: Full HD 5,2” | Batteria: 3000 mAh | Memoria: 32 GB (espandibile)

PRO:

  • Prezzo economico
  • Ottimo processore
  • Fotocamera 12 MP

CONTRO:

  • Design semplice
  • Niente porta Type-C
  • Display non luminoso

Moto G è un marchio che è diventato molto popolare fin dalla sua nascita, soprattutto per le prestazioni della sua fotocamera. A causa dell’agguerrita concorrenza però, negli anni, ha perso un pochino di appeal, tuttavia, con questo Moto G5 Plus, Lenovo vuole riprendersi nuovamente la sua fascia di mercato. Scopriamo insieme come.

Innanzitutto, il design è stato rinnovato. Ora risulta essere più aggraziato, con una nuovo lettore di impronte digitali nella parte anteriore, di forma ovale e incavato. Le dimensioni sono contenuto e al tatto risulta essere piuttosto comodo da tenere tra le mani. L’hardware di questo smartphone presenta un processore Snapdragon 625 octa core da 2 GHz, con 3 GB di RAM, davvero ottimo per questa fascia di prezzo.

La fotocamera di questo Lenovo Moto G5 Plus, presenta un sensore Sony IMX362 da 12 megapixel, con apertura ƒ/1.7. Supporta i video 4K e nel complesso, le foto risultato di ottima qualità. Sicuramente il migliore da questo punto di vista della sua categoria.

Vedere il prezzo >>

Recensione: Samsung Galaxy S7

Processore: Exynos 8890 octa core da 2,6 GHz | RAM: 4 GB | Fotocamera posteriore: Dual Pixel da 12 MP | Apertura diaframma: ƒ/1.7 | Fotocamera anteriore: 5 MP | Display: QHD 5,1” | Batteria: 3000 mAh | Memoria: 32 GB (espandibile)

PRO:

  • Ottimo schermo
  • Ottima fotocamera
  • Materiali di qualità

CONTRO:

  • Batteria non removibile
  • Software migliorabile esteticamente

Samsung Galaxy S7 si porta sulle spalle la clamorosa eredità lasciata dal S6, rimasto negli occhi dei consumatori come uno dei migliori cellulari della sua categoria. Sarà riuscito a superarlo? Scopriamolo qui. Dal punto di vista del design, la scelta fatta da Samsung è conservativa, ma i materiali con cui è costruito il cellulare, sono da top di gamma!

A livello hardware, troviamo un processore Exynos 8890 octa core da 2,6 GHz, che garantisce prestazioni elevate, anche grazie ad una RAM da 4 GB e una memoria interna (espandibile) da 32 GB. Connettività senza limiti, grazie al LTE fino a 450 Mbps, Wi-Fi, Bluetooth, NFC, MirrorLink e Miracast.

La fotocamera: una Dual Pixel da 12 MP con un rapporto focale superiore rispetto all’S6 (f/1.7). La fotocamera anteriore è da 5 MP. Flash singolo e ottime foto, sia di giorno, ma soprattutto di notte. Ottima anche l’applicazione per le foto, veloce e completa.

Vedere il prezzo >>

Recensione: Huawei Mate 10 Pro

Processore: HiSilicon Kirin 970 octa core da 2,4 GHz | RAM: 6 GB | Fotocamera posteriore: Leica da 20 e 12 MP | Apertura diaframma: ƒ/1.6 | Fotocamera anteriore: 8 MP | Display: Full HD+ 6” | Batteria: 4000 mAh | Memoria: 128 GB (non espandibile)

PRO:

  • Ottime fotocamere
  • Bel display
  • Hardware potente

CONTRO:

  • Jack audio assente
  • Memoria non espandibile

Mate è da sempre il top di gamma di Huawei, tuttavia, solo con Huawei Mate 10 Pro l’azienda cinese ha davvero varcato i confini asiatici e fatto conoscere il suo prodotto in tutto il mondo. Il suo hardware è supportato da un processore HiSilicon Kirin 970 octa core da 2,4 GHz, con RAM da 6 GB e una memoria interna da 128 GB, purtroppo non espandibile.

Ma passiamo alla fotocamera, che è ciò che c’interessa maggiormente. Nella parte posteriore, troviamo una fotocamera doppia con lenti Leica. Una coppia di due fotocamere quindi, una da 20 MP e l’altra da 12 MP, con f/1.6 per entrambe.

Il risultato finale, grazie anche a funzioni come l’autofocus e il doppio flash, è certamente migliore rispetto al passato e in confronto alla maggior parte della concorrenza. Si tratta del cellulare che l’azienda cinese ci aveva sempre promesso, ma che non aveva ancora tirato fuori dal suo cilindro. Il top per gli amanti delle foto, anche notturne.

Vedere il prezzo >>

back to menu ↑

Come scegliere il migliore smartphone con una buona fotocamera

Sei un amante della fotografia e ami condividere il tuo hobby online. Che si tratti di natura, paesaggi o persone, non importa. Il vero problema è: come acquistare un cellulare con una fotocamera di buona qualità da tenere sempre nel taschino a portata di mano?

Negli ultimi anni, anche le specifiche delle fotocamere degli smartphone sono migliorate tantissimo; e le persone, s’interessano sempre di più allo smartphone che permetta di scattare le foto migliori. Cercare lo smartphone migliore, significa semplicemente cercare quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Cos’è la fotografia mobile

La fotografia mobile, come suggerisce lo stesso nome, si riferisce alla cattura di foto tramite il telefono cellulare. La tecnologia incorporata nelle fotocamere per smartphone è in grado di offrire agli utenti il lusso di scattare foto di qualità, che possono essere caricate su internet e sui propri social preferiti, in pochi istanti.

La qualità delle immagini mobile, tuttavia, non è elevata come quelle ottenute dalle fotocamere reflex digitali (DSLR), che sono progettate esclusivamente per la fotografia. Il risultato ottenuto da una reflex digitale è ancora superiore a quello di una fotocamera per smartphone.

Tuttavia, il divario negli ultimi anni, si è assottigliato sempre di più. Le aziende di telefonia mobile, prestano sempre più attenzione alle funzionalità della fotocamera del loro prodotto, per soddisfare le esigenze dei propri consumatori. Gli smartphone non solo competono con le prestazioni, ma anche con l’efficienza della fotocamera.

2 consigli per scegliere i migliori smartphone per la fotografia

Sei pronto a scegliere il tuo nuovo smartphone per scattare migliaia di foto? Aspetta! Prima di farlo, ecco tre cose importanti che dovresti sapere.

Conosci il dispositivo

Esiste una forte concorrenza tra i produttori di smartphone, come li confronti? Quando osservi le specifiche, sai di cosa si sta parlando o guardi soltanto al numerino più alto? Alcuni marchi forniscono maggiori dettagli rispetto ad altri che mettono in risalto solo le specifiche che sembrano più interessanti per gli acquirenti. Come fai a conoscere prestazioni ed efficienza? Per questo motivo, è molto importante conoscere il dispositivo. Indagare, investigare e ricercare. Ci sono molte cose da considerare per trovare il miglior smartphone con fotocamera, ma quelle più importanti sono senza dubbio processore (che a seconda della sua potenza, può supportare fotocamere a risoluzione più elevata) e memoria (la quale, a seconda delle sua capacità, può supportare foto più o meno grandi).

La fotocamera

La considerazione più importante, riguarda le specifiche della fotocamera. Molte marche, pubblicizzano solo la risoluzione della fotocamera, prendendo per la gola gli ignari consumatori, che non sanno che una fotocamera con specifiche migliori a 12 megapixel, può scattare foto migliori di una fotocamera da 16 megapixel, con specifiche peggiori.

Per questo motivo, è necessario controllare anche le altre funzioni della fotocamera. Ecco le specifiche più comuni da prendere in considerazione:

Sensore: se il processore è il cuore dello smartphone, il sensore è il cuore della fotocamera. Se il sensore esegue un buon lavoro, otterrai immagini migliori. Il suo compito è quello di catturare la luce, e la luce è importante per creare una foto. Se il sensore cattura più luce, produce immagini migliori. I sensori più grandi catturano più luce rispetto a quelli più piccoli. Ecco perché una fotocamera da 13 MP (mega pixel) con un sensore più piccolo può essere superata da una fotocamera a 8 MP con un sensore più grande. Mega Pixel (MP) si riferisce al numero di pixel. Più pixel ha la tua fotocamera, più dettagliata è l’immagine e più alta è la risoluzione. Con una fotocamera da 12 MP si può stampare un’immagine di qualità perfetta fino a 11 x 24″.

Obiettivo: ad esso sono abbinate le funzioni di Diaframma e Zoom.

  • Diaframma (f-value) – si riferisce all’apertura del diaframma nell’obiettivo della fotocamera, che controlla la quantità di luce che l’attraversa. Più è piccolo il numero e più è ampia l’apertura, che si traduce in una profondità di campo ridotta. Ad esempio, f/8 è più piccolo di f/1.4. Se la fotocamera ha un’apertura f/1.7, significa che l’obiettivo ha un’apertura più ampia di una fotocamera con f/2.2 e può essere attraversato da una maggiore quantità di luce. Quindi, se ti piace l’effetto sfocato nelle tue foto, controlla le dimensioni dell’apertura del diaframma.
  • Zoom – ci sono due tipi di zoom in una fotocamera per smartphone: digitale e ottico. La funzione di zoom viene utilizzata quando si acquisiscono foto da lontano. Lo zoom digitale è un processo software, che ritaglia semplicemente un’area di un’immagine e la ingrandisce, il che trasforma la foto in un’immagine spesso “pixelata”. Lo zoom ottico si riferisce all’obiettivo ottico effettiva (hardware) della fotocamera, che esegue lo zoom per osservare più da vicino il soggetto. Pertanto, l’obiettivo ottico restituisce uno zoom migliore. È preferibile rispetto a quello digitale per scegliere il miglior smartphone con una buona fotocamera.

Se sei appassionato di fotografia, scegli lo smartphone con fotocamera più adatto alle tue esigenze. La tua scelta dipende sempre da quanto conosci il tuo smartphone. La migliore fotocamera per smartphone non deve essere molto costosa. E non tutti gli smartphone costosi sono i migliori cellulari con fotocamera.